Nuova edizione de L’Inchiesta Sicilia – Testata di approfondimento fondata nel Luglio del 1996 da un gruppo di giornalist* indipendenti

Il successo in ascesa di Anna Mauro

Per la nostra attrice è un momento veramente magico.Anna Maurotra tra sperimentazione e creatività

di Patrizia Romano

Di Pippo La Barba

Anna Mauro con le ultime performance, Matrioska, La casa degli uccelli e SOS Decollati, testo quest’ultimo scelto come saggio finale per  un gruppo di ragazzi e ragazze impegnati in attività di laboratorio artistico, mette il sigillo alla sua opera di autrice e regista. Artista, capace di focalizzare attraverso tutti i registri narrativi, dall’umorismo al dramma, dal realismo al surreale, i sentimenti comuni.

Matrioska

In Matrioska, avvalendosi della straordinaria interpretazione di una attrice consumata come Sandra Zerilli, riesce a trascinare il pubblico con diverse scene di vita vissuta. In questo modo, riesce a dare allo spettatore la sensazione di parlargli individualmente.

La casa degli uccelli

La casa degli uccelli fa rivivere personaggi che appartengono a mondi apparentemente lontani ma che sono invece accomunati da “rituali” simili. E’ la classica “commedia degli inganni” rivisitata, con una serie intricata di coincidenze, desideri segreti e “meschinerie”.

Abbiamo posto ad Anna Mauro alcune domande sulla sua attività di laboratorio.

Lo stimolo alla formazione nato in Anna Mauro

L’Inchiesta Sicilia – Cosa ti spinge a formare giovani allievi?
Anna Mauro – Il teatro mi ha aiutato e mi aiuta a superare una innata timidezza. Per questo il mio laboratorio vuole favorire la crescita, la disinvoltura e la socializzazione.

L’Inchiesta Sicilia – Ma la socializzazione può bastare per fare un buon teatro?
Anna Mauro – I laboratori sono per definizione fucina di creatività, voglia di scoprire se stessi e gli altri. All’interno dei laboratori nascono le nuove opere, perché la “non quotidianità” favorisce la ricerca.

Lo stimolo come motore

L’Inchiesta Sicilia – Quindi per te costituiscono uno stimolo?
Anna Mauro – Si. Proprio all’interno dei laboratori nascono le mie nuove opere.

Giovani esordienti e attori affermati visti da Anna Mauro

L’Inchiesta Sicilia – Che differenza c’è tra dirigere giovani allievi o attori affermati
Anna Mauro – Io scelgo in base al mio testo. Non tutti possono fare tutto. C’è chi sconosce il dialetto. Chi non ha l’età giusta. Chi non vuole impegnarsi più di tanto in preparazione della prima.
In ogni caso c’è più disponibilità da parte degli allievi.
L’entusiasmo è un valore aggiunto.

Condividi l'articolo:

2 risposte

  1. Fa bene Pippo La Barba a intervistare Anna Mauro, una donna artista che dedica energie e intelligenza al teatro con risultati anche poetici, che attraggono a seguire il teatro.
    L’intervista coglie bene la passione e la civile funzione del teatro di Anna Mauro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.