L’Empoli espugna con Tavano e Big Mac il Barbera 2-1

Redazione

L’Empoli espugna con Tavano e Big Mac il Barbera 2-1

- lunedì 02 Settembre 2013 - 09:00

 

Voti & giudizi 

Noi la pensiamo così…..

Il Palermo sogna ancora una vittoria . L’espulsione di Ngoyi ha aumentato il caos che già regnava in alcuni reparti. Deludenti le prestazioni di Bacinovic e Morganella. Guardiamo con fiducia alla prossima sfida contro il Padova.

Aspettiamo i vostri commenti sulle nostre pagelle. 

Di Ambra Drago 

PALERMO: Sorrentino; Morganella , Andelkovic , Terzi , Daprelà (51′ Pisano ); Ngoyi , Bacinovic , Stevanovic (73′ Di Gennaro 6; Dybala ; Lafferty (32′ Struna), Hernandez 7.All. Gattuso

 

EMPOLI: Bassi ; Hysaj , Romeo  (10’ st Mario Rui), Rugani , Tonelli ; Moro , Valdifiori  (16’st Signorelli ), Croce ; Verdi  (34’ st Pucciarelli s.v.); Tavano , Maccarone . Allenatore: Sarri

 

Migliore in campo Hernandez, suo il pareggio che serve ben poco ai rosanero. L’uruguaiano  potrebbe fare la differenza in questo campionato.

Sorrentino 5,5: Stefano già al 16′ minuto del primo tempo capisce che la serata sarà molto difficile anche non può nulla sul diagonale a filo d’erba che vale il vantaggio ospite. Si scalda i guantoni e dimostra tutta la sua reattività quando vola e respinge il colpo di testa di Rugani. Poi normale routine fino al colpo di testa di big Mac alias Maccarone a qual punto dovrà arrendersi alla furia toscana.

Morganella 5: Completamente fuori  gara  non segue i compagni che si alzano per il fuorigioco e poi non contento, concede un’autostrada a  Tavano che non si fa pregare due volte e porta in vantaggio i suoi.

Andelkovic 5: Non blocca Maccarrone che riesce a saltare di testa infilando il pallone nella rete: Non aiuta i compagni del reparto difensivo è molto insicuro.

Terzi 5: Anche lui come i suoi compagni di reparto appare fuori partita. Di questo gli attaccanti dell’ Empoli Tavano e Maccarrone e prima ancora Verdi se ne rendono conto, facendo ballare la samba all’intero reparto difensivo rosanero.

Daprelà 6: preciso ed attento il terzino rosanero. Controlla senza alcuna difficoltà la sua zona, purtroppo dovrà lasciare il campo nel secondo tempo per un problema fisico.

Ngoyi 4: Partita da dimenticare per ex Paris Saint German. Ingenuo, si fa ammonire in poco tempo e questo gli causa l’espulsione. Lui ha una bella responsabilità sull’andamento finale della partita.

Bacinovic 5:Lui che dovrebbe guidare la manovra ed il cehntrocampo rosanero, appare completamente fuori partita, non riesce ad essere per niente incisivo nemmeno nei cross: Molto lontano dall’ex capitan Corini.

Stevanovic 6.5: Una luce nella disfatta rosanero. Lui riesce a guidare un minimo il centrocampo. Mostra facilità nel saltare l’avversario anche se dovrebbe essere meno “egoista” e cercare anche i compagni in fase d’appoggio. Verrà sostituito nel secondo tempo al 72? da Di Gennaro.

Dybala 6.5: Duetta con Hernandez che è una meraviglia, e oltre all’assist decisivo prova a mandarlo in porta svariate volta. Se continua di questo passo e trova convinzione sotto porta, può essere l’uomo della svolta.

Lafferty 6: Il gigante nordirlandese cerca in tutti i modi di sopperire all’ingenuità di Ngoyi: Corre alla ricerca dell’ccasione giustabma i compagni spesso non lo servo a dovere. Apprezzabile il suo impegno.sarà sostituito da Struna che gioca una partita più di sostanza che tattica.

Hernandez 6.5: Il suo goal al 29′ del primo tempo non basta al Palermo. L’urugagio da capitano si carica i suoi sulle spalle. Mentalmente migliorato, probabilmente il richiamo di Gattuso è servito a spronarlo.

Gattuso 5: Urla e si sbraccia per tutta la partita. Principale obiettivo della sua ira è Ngoyi. Espulsione a parte ci sono dei reparti  da migliorare  fra tutti il centrocampo che soffre della mancanza di un leader, e quello difensivo che mostra le sue pecche.C’è ancora molto da lavorare per mister Gattuso.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta