Nuova edizione de L’Inchiesta Sicilia – Testata di approfondimento fondata nel Luglio del 1996 da un gruppo di giornalist* indipendenti

Amap. Approvato il bilancio 2019

Amap. L'assemblea ha approvato il bilancio 2019. Il documento, presenta ricavi pari ad oltre 112 milioni di euro (+ 7,12 % rispetto ai 105 milioni di euro dell’anno precedente) e un utile netto pari a 4,8 milioni di euro

di Redazione

L’assessore Maria Prestigiacomo ha partecipato all’assemblea dell’Amap, l’azienda che gestisce il servizio idrico integrato in 34 Comuni dell’ATO Palermo e di cui il Comune di Palermo e socio di maggioranza.
L’assemblea ha approvato il bilancio 2019.
Il documento, presenta ricavi pari ad oltre 112 milioni di euro (+ 7,12 % rispetto ai 105 milioni di euro dell’anno precedente) e un utile netto pari a 4,8 milioni di euro, prevalentemente vincolati alla realizzazione di investimenti.

I risultati

“Il risultato economico raggiunto dall’Amap – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – conferma della bontà di una scelta strategica, quella della garanzia del servizio idrico come servizio pubblico gestito da un’azienda pubblica, che il Comune di Palermo ha condiviso e vuole condividere con le altre amministrazioni del territorio. Un percorso che speriamo di poter definire con un assetto di pianificazione finale, in corso di elaborazione da parte dell’Ente d’Ambito, che dovrà assicurare le condizioni di sostenibilità economica – finanziaria della gestione unitaria da parte di AMAP S.p.A.”.

Il bilancio dimostra la solidità dell’Amap

Per l’Amministratore Unico della Società Alessandro Di Martino, “questo bilancio evidenzia la solidità industriale di AMAP S.p.A e i progressi compiuti con l’incremento degli interventi di ammodernamento e rifunzionalizzazione delle infrastrutture del SII sulla base di una pianificazione fondata ormai sui nuovi assetti tariffari approvati dal soggetto regolatore nazionale ARERA. L’obiettivo di AMAP S.p.A. del prossimo futuro” – continua Di Martino – è quello di condividere il proprio secolare patrimonio di conoscenze con gli altri Comuni dell’Ambito Territoriale Ottimale di Palermo e conseguire una gestione unitaria improntata all’efficienza del servizio e alla salvaguardia delle risorse idriche e dell’ambiente.

Il futuro

La sfida per il futuro è aperta, sapremo coglierla come opportunità se l’affronteremo consapevoli dei notevoli margini di miglioramento ancora possibili. Questo risultato è da ascriversi alla risorsa più preziosa di cui l’Azienda dispone: il personale tutto. Ad esso e alla dirigenza della società rivolgo il mio più vivo ringraziamento per il crescente impegno con cui hanno operato e continuano ad operare”.

Antonella Di Maggio
Ufficio Stampa

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.