Palermo al Vertice, al via il secondo anno del consorzio

Redazione

Palermo al Vertice, al via il secondo anno del consorzio

- mercoledì 09 Novembre 2016 - 08:11

Riconfermato all’unanimità il Presidente Giorgio Locanto alla guida del consorzio Palermo al Vertice...

Riconfermato all’unanimità il Presidente Giorgio Locanto alla guida del consorzio delle squadre palermitane. Tra gli obiettivi del secondo mandato, il consolidamento dei rapporti con la Regione

 

di  Alessia Anselmo 

Dopo i primi diciotto mesi di vita, Palermo al Vertice riparte da dove non si era mai fermato: il consorzio sportivo del capoluogo ha votato per la rielezione alla presidenza di Giorgio Locanto. “Ringrazio di cuore i consorziati che mi hanno rinnovato all’unanimità fiducia e stima – afferma il neoeletto -. Il programma dell’anno scorso è stato in parte realizzato e questi prossimi mesi serviranno per rafforzare quanto di buono fatto finora e continuare nell’opera di dialogo con il CONI regionale e l’Ars”.  Obiettivo primario, dunque, è consolidare il rapporto con le istituzioni per il futuro della Sicilia. “Se è vero che i giovani sono ciò che di più importante abbiamo – sottolinea Locanto -, non possiamo prescindere dall’investire tempo e risorse per la loro educazione a trecentosessanta gradi, dalla formazione scolastica ai valori sportivi”.
E Palermo al Vertice, insieme al fratello maggiore, Catania al Vertice, mira a unire le forze delle singole realtà territoriali in un’unica voce, quella di Sicilia al Vertice, che ad oggi conta oltre un centinaio di società ed associazioni dilettantistiche in diverse province dell’isola, per un totale di circa ottomila tra atleti ed addetti ai lavori, i quali portano con orgoglio in Italia l’agonismo siciliano.elezioni Locanto

Nato un anno e mezzo fa, il consorzio palermitano punta all’espansione per far fronte comune alle problematiche dello sport a livello cittadino e, di conseguenza per rilanciare gli sport cosiddetti minori che non hanno le garanzie della disciplina per eccellenza, il calcio declinato nelle massime serie, e che, di contro, muovono decine di migliaia tra giovanissimi e meno giovani.

In questi mesi, è aumentato del 50% il numero delle consorziate, che partendo dalle squadre fondatrici (P.D. Volo International, TeLiMar, Cardinals Palermo, Ludos Calcio, Verga Palermo Basket, Green Basket, Handball Kelona e Futsal P5) adesso comprende anche gli AFT Sharks Palermo, il Circolo Nautico Palermo, la Polisportiva Alba Sport Disabili, la Rari Nantes Palermo ’89, la Waterpolo Palermo e l’ASD Volley.
Il consiglio direttivo del consorzio, composto da Giorgio Locanto, presidente, Marcello Giliberti, vicepresidente, il segretario Roberta Cascio e i consiglieri Gaetano Lombardo, Cinzia Valenti e Marco Lo Baido, avrà da lavorare molto sia sul fronte infrastrutture che su relazioni ed iniziative per diffondere e rafforzare l’immagine delle realtà sportive consorziate, in modo da attirare l’interesse non solo del pubblico dei tifosi, bensì renderle appetibili e attirare così risorse indispensabili per la sopravvivenza delle stesse.

Che il nome non tragga in inganno, però: l’obiettivo del consorzio è aiutare anche chi non fa sport di vertice, ma milita in campionati regionali o provinciali, per dare l’opportunità a tutti di far valere la propria voce con le istituzioni e poter aspirare un giorno all’approdo a serie nazionali. “A questo scopo, il sistema delle tutorate – ricorda infine Locanto – permette anche a squadre come la GS Volley e la US Volley, adesso, così come accaduto nel recente passato per gli AFT Sharks Palermo e l’ASD Volley, di far parte del nostro gruppo, un gruppo in continua espansione”, un gruppo in cui la voce di dei singoli non viene lasciata a morire da sola.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta