‘Le Notti di Segesta’ dal 10 agosto all’ 1 settembre, eventi dalla sera all’alba

Redazione

‘Le Notti di Segesta’ dal 10 agosto all’ 1 settembre, eventi dalla sera all’alba

- giovedì 08 Agosto 2013 - 09:00

ll Teatro di Segesta regalerà emozioni, aldilà di ogni crisi economica e culturale. Sarà un grande happening: cinque lunghe notti e una stagione lunga quattro settimane

Di Ambra Drago

La nuova rassegna, ideata e guidata da Alfio Scuderi, non a caso s’intitolaLe notti di Segesta’ Solo cinque appuntamenti – dice il direttore artistico – che partiranno il 10 agosto e andranno avanti fino al primo settembre. Il filo conduttore è la suggestione degli spettacoli all’alba, intuizione felice che abbiamo voluto riprendere, alla magia della notti”. Si comincia il 10.

A tagliare il nastro della kermesse sarà Philippe Daverio con una conversazione-spettacolo sulla cultura e sul senso che dovrebbe avere l’Italia, proprio partendo dal suo patrimonio artistico e culturale. Save Italy è, infatti, il suo nuovo movimento d’opinione che arriva in Sicilia a sostenere Segesta e la sua manifestazione.

Daverio darà il via ad una staffetta notturna che durerà per tutta la notte di San Lorenzo, sotto le stelle, alla sola luce del fuoco delle candele, con i pianisti siciliani (Domenico Argento, Beatrice Cerami, Giacomo Cuticchio, Salvatore Monzo, Rosanna Safina, Diego Spitaleri, Giulia Tagliavia, Sergio Valenza), a ingresso libero.

Dopo, alle 5,30 di mattina “Fuochi di Bach”, spettacolo per fuochi e violoncello con Valentina Cenni ed Enrico Melozzi. 

Il 17 agosto il Teatro Antico ospiterà, invece, ‘Il Barbiere di Siviglia’ con la regia e la partecipazione di Simone Alaimo, e il 18 all’alba a risvegliare il pubblico saranno i tamburi di Alfio Antico in ‘Semu suli, semu tuttu’.

Il 23 agosto ‘Notte di note e canzoni’, ovvero concerto di Fabio Concato, Francesco Cafiso, Francesco Buzzurro e Giuseppe Milici. Manuela Mandracchia sarà tra le protagoniste de “Le Troiane”, tradotto da Filippo Amoroso il 24 agosto. Ancora, Vincenzo Pirrotta all’alba del 25 agosto racconterà e reciterà “Le morti di Ettore” dall’Eneide e dal suo testo, La fuga di Enea.

Il 31 agosto sarà ‘La notte del Gattopardo’, ispirata al romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa: Paolo Briguglia, Silvia Ajelli e Rinaldo Clementi reciteranno brani dal romanzo per evocare il film, sulle musiche dal vivo di Salvatore Bonafede.

A chiudere la rassegna con l’ultima alba del primo settembre, ci penseranno gli attori Vincenzo Ferrera e Fabrizio Romano voci recitanti, accompagnati dalle musiche di Dario Sulis e Gianni Gebbia, nella lettura de ‘L’alba delle sirene’.

 

Info su www.lenottidisegesta.com.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta