Arte e Storia nelle banche

Redazione

Arte e Storia nelle banche

- venerdì 05 Ottobre 2012 - 14:49

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e col patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sabato 6 ottobre dalle 10,00 alle 19,00 ingresso gratuito e visite guidate in 92 palazzi  in tutta Italia.

 

Undicesima edizione della manifestazione “Invito a Palazzo”  promossa dall’Abi che ogni anno mette in mostra opere d’arte e capolavori nascosti conservati nelle sedi storiche
delle banche.
L’appuntamento con cittadini, appassionati e turisti – che per un’intera giornata potranno ammirare opere d’arte e arredi d’ogni epoca – è per sabato 6 ottobre. Cinque i palazzi storici visitabili gratuitamente in Sicilia fra Acireale, Palermo, Ragusa e Siracusa.

Nelle dieci edizioni, hanno preso parte a Invito a Palazzo 100 banche con 218 palazzi aperti in 105 città. Oltre 900 mila visitatori – senza contare quelli che si aggiungeranno sabato 6 ottobre – hanno così potuto ammirare una preziosa antologia di stili, tendenze e gusti artistici e architettonici: dall’architettura rinascimentale alle forme del barocco, dalle eleganti dimore settecentesche immerse in parchi secolari alle atmosfere neoclassiche, fino ai palazzi recentemente commissionati dalle banche ai più affermati architetti contemporanei.

I PALAZZI APERTI IN SICILIA:

Acireale
Palazzo Costa Grimaldi
Credito Siciliano
Piazza Duomo, 12
Il seicentesco palazzo Costa Grimaldi, già Sede di una delle storiche banche siciliane acquisite dal Gruppo bancario Credito Valtellinese che nel 2002
hanno contribuito a costituire il Credito Siciliano, ha pregevoli elementi architettonici di epoca tardo-barocca: il portale monumentale in basalto e la loggetta del Collegio delle Suore Benedettine. L’edificio oggi ospita anche la Galleria artistica Credito Siciliano che, dopo un restauro conclusosi nel 2004, ha una superficie di 600 mq circa, articolata in diverse sale. In questi anni le mostre susseguitesi hanno spaziato dalla pittura, alla scultura, alla fotografia.

Palermo
Palazzo Branciforte
Fondazione Sicilia
Via Bara all’Olivella, 2
Palazzo Branciforte, restaurato da Gae Aulenti grazie alla Fondazione Sicilia, è un luogo unico che accoglie Collezioni d’arte (archeologica, numismatica, filatelica e scultorea), una biblioteca con oltre 50mila volumi, la grande tradizione gastronomica italiana con la Scuola di Cucina del Gambero Rosso e il Ristorante Branciforte, in cui è possibile ammirare le pregiate maioliche, prodotte tra il Quattrocento e il Settecento, e due capolavori della pittura italiana
otto-novecentesca. Suggestivo il Monte dei Pegni di S. Rosalia, con le scaffalature in legno, le scale interne e i palchetti che custodivano gli oggetti non preziosi quando era sede del Monte di Pietà.

Palermo
Palazzo del Monte di Pietà
Banca Carige
via Monte di Pietà, 16
Il palazzo – ex sede del Monte dei Pegni – è stato eretto a partire dal 1591, ampliato nella seconda metà del Seicento e, nel 1786, del corpo posto davanti alla facciata. La facciata principale è impreziosita dalle cornici settecentesche; al centro, la statua dell’Ecce Homo fiancheggiato dalle aquile e sormontato dalle campane; al di sotto, il grande orologio il cui meccanismo risale al 1684. All’interno il bassorilievo di S. Rosalia, un dipinto con l’Ecce Homo,
l’affresco “La carità di Papa Clemente VII”, lapidi marmoree e una serie di soffitti a cassettoni in legno dipinto a vivaci colori.

Ragusa
Palazzo della Sede Centrale
Banca Agricola Popolare di Ragusa
Viale Europa, 65
Il Centro Direzionale in Ragusa è un complesso di impronta razionalista: acquisito “al rustico” nel 1991 ed ultimato nel 1995 con l’ausilio di primarie società di ingegnerizzazione ed automazione, si caratterizza per la progettualità innovativa e la flessibilità delle soluzioni. Dal 1996, ospita gli uffici di rappresentanza ed i servizi centrali. Nel pregevole Salone del piano nobile, saranno riproposte al pubblico alcune opere della collezione di antiche carte
topografiche della Sicilia, appartenenti alla Fondazione “Doris e Cesare Zipelli”, costituita dalla Banca.

Siracusa
Palazzo del Banco di Sicilia
UniCredit
Piazza Archimede, 7
Nel cuore dell’isola di Ortigia, sorge il palazzo che ospita la sede siracusana di UniCredit Banco di Sicilia progettata dall’ingegnere Salvatore Caronia. Le caratteristiche architettoniche dell’esterno si richiamano a canoni neoclassici di sapore neocinquecentesco, specialmente negli apparati decorativi e nei fregi pittorici. All’interno, nell’elegante salone di cassa, risultano di particolare pregio le vetrate policrome di stile floreale che adornano il soffitto e le
pareti.

NOTIZIE UTILI
I palazzi saranno aperti al pubblico gratuitamente dalle 10,00 alle 19,00 del 6 ottobre con visite guidate in italiano e inglese. L’elenco completo dei palazzi che partecipano all’iniziativa è disponibile sul sito http://palazzi.abi.it.

Si possono ottenere informazioni sulla manifestazione anche chiamando il numero 06-6767400 dalle 10,00 alle 18,00, oppure inviando una e-mail all’indirizzo invitoapalazzo@abi.it. Dépliant con l’elenco completo dei palazzi sono disponibili agli sportelli delle banche aderenti.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta