Ustica – In mostra le opere di nove artisti

residenza d'artista

Ustica, a Punta Spalmatore in mostra le opere di nove artisti selezionati dal Museo Riso che hanno lavorato dal 2 luglio sull’isola. Il progetto, curato da Chiara Modìca Donà 

Nell’ambito della rassegna “Ustica Villaggio Letterario”, in corso a Punta Spalmatore, l’isola è diventata Residenza d’artista, con nove artisti, accreditati presso l’Archivio Sacs (Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia) e selezionati dal Polo Museale Regionale di Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, Museo Risodiretto da Valeria Li Vigni – hanno eseguito le loro opere nella cornice del Punta Spalmatore.Gli artisti selezionati sono Gandolfo Gabriele David, Claudia Di Gangi, Grazia Inserillo, Paolo Madonia, Luciana Picchiello, Barbara Risica, Primo Vanadia, Maria Felice Vadalà e Giacomo Rizzo. Il progetto, intitolato “N38°42′ E13°11′ Ustica Ovest”, è curato da Chiara Modìca Donà dalle Rose.

Lo spazio espositivo è realizzato all’interno del villaggio Punta Spalmatore nella parte Ovest di Ustica. La mostra sarà visitabile fino a settembre e in autunno si sposterà negli spazi del Museo Riso a Palermo. L’ingresso è libero. Per informazioni, chiamare il 091 844 9388.
Nel corso di questa residenza, gli artisti si sono immersi, insieme alla curatrice, nella scoperta dell’isola, elaborando opere d’arte in stretta connessione con il luogo, seguendo un filo conduttore e una fioritura veramente incredibile ed imprevista.
La residenza d’artista si è sviluppata nel magico contesto di PuntaSpalmatore, ma anche e soprattutto alla scoperta dei segreti nascosti dell’isola, dal mare, alle sue terre, con i nove artisti, curati da Chiara Modìca Donà dalle Rose passo dopo passo edaccompagnati alla scoperta dell’isola dallo scrittore e studioso Francesco Foresta Martin sotto le cure del Villaggio e dell’intera organizzazione del villaggio letterario. L’esperienza ha proiettato tutti nella storia dell’umanità che ha albergato l’isola di Ustica nella realtà storica dei secoli passati intrecciandola nell’immaginario epicoe letterario, scorrendo la piuma dei grandi del passato da Omero a T.S. Eliot.
In una raffigurazione unica, deliberatamente stilizzata nell’indicazione numerica delle coordinate cartografiche marine, gli artisti si sono cimentati in un dialogo solitario di gruppo, l’animazione della curatrice, i frequentatori e le innumerevoli opportunità del luogo, varcando iltempo e lo spazio immaginario umano.
I gradi di distanza dal meridiano e dal parallelo di riferimento, attraverso le opere realizzate, prendono la forma dell’isola nel mare delmondo nella puntuale produzione degli artisti S.A.C.S.
L’esperienza in residenza di questi otto artisti S.A.C.S, è impreziosita dal ricco calendario di appuntamenti letterari in cartellone al “Villaggio letterario”

Ustica è un’isola di origine vulcanica la cui terra emersa misura poco meno di 9 km emergendo per circa 2000 metri come una sorta di Etnasommerso dalle acque.Gli artisti sono chiamati a svelare la pietra ed i cuscini lavici che la formano con il linguaggio universale dell’arte. Due punte massime dialtitudine Punta Maggiore, 244 m e Guardia dei Turchi, 238 m, nonché numerose grotte tra cui la grotta Verde, la grotta Azzurra, la grottadella Pastizza, la grotta dell’Oro, grotta delle Colonne e gli scogli del Medico e della Colombara sono tra i luoghi unici presso cui gli artisti vanno esplorando.

“Ustica Villaggio Letterario” ha la collaborazione della Soprintendenza del Mare, il patrocinio dell’assessorato Sport e Turismo della Regione Siciliana e dell’assessorato dei Beni culturali e dell’identità siciliana della Regione siciliana. Ideatori sono Anna Russolillo, architetto event managerHups/Uvl, la scrittrice Lucia Vincenti, l’attore Sergio Vespertino, l’architetto Alessandra De Caro, il giornalista scientifico Francesco Foresta Martin e il pianista Alberto Chines, Anna Paparone per la sezione moda, il giornalista Francesco Foresta Martin, il musicista Massimiliano Riso. L’ingresso a tutti gli eventi è libero.