Cosa fare contro le deiezioni canine

20180222_161055

Per combattere l’abbandono delle deiezioni canine sui marciapiedi e nelle aree pubbliche, si rafforza la sinergia fra la Rap e la polizia municipale

Per combattere uno dei fenomeni più diffusi ed odiati dai cittadini, cioè l’abbandono delle deiezioni canine sui marciapiedi e nelle aree pubbliche, si rafforza la sinergia fra la Rap e la polizia municipale, anche in collaborazione con le circoscrizioni.
A darne comunicazione il presidente della Rap Sergio Vizzini durante un incontro tenutosi a piazzetta Cairoli con il comandante dei vigili urbani Gabriele Marchese per definire modalità, tempi di azione, interventi degli operatori ecologici e degli agenti di polizia municipale.
La procedura individuata per recuperare il decoro di alcune vie prevede che si proceda ad interventi mirati di pulizia straordinaria, seguiti da una attenta attività di monitoraggio ed eventuali appostamenti da parte degli agenti, che vigilano sul rispetto sia delle norme relative al decoro urbano sia di quelle relative alla salute degli animali.
Si procede infatti sia al controllo della disponibilità da parte dei proprietari di adeguati dispositivi e sacchetti per la rimozione delle deiezioni, sia alla verifica dell’iscrizione degli animali all’anagrafe canina tramite microchippatura.
Di volta in volta vengono concordate specifiche aree della città interessate dagli interventi, anche in raccordo con le circoscrizioni.
Il Nucleo cinofili della Polizia Municipale dal 23 Gennaio al 15 febbraio ha effettuato n° 92 controlli sui cani condotti a passeggio emettendo numero 10 sanzioni per illeciti di varia natura (omessa raccolta deiezioni, mal custodia, mancanza microchip).
Soddisfazione per questa nuova collaborazione ha espresso il comandante dei vigili Gabriele Marchese che sottolinea l’importanza della “collaborazione da parte dei cittadini, nella consapevolezza che la città è di tutti e bisogna tenerla pulita. L’amministrazione comunale sta facendo la sua parte ma senza la collaborazione dei cittadini non si arriverà mai alla risoluzione del problema. Tutti dobbiamo sentirci responsabili, come se ognuno di noi fosse un agente di polizia municipale incaricato di far rispettare il decoro in città”.
Gli fa eco il presidente della Rap Vizzini per il quale è “fondamentale la sinergia con la polizia municipale e con Palermo Ambiente su diversi fronti legati al decoro e alla pulizia della città. Un lavoro che intendiamo estendere a tutte le circoscrizioni e per il quale vogliamo coinvolgerle nella programmazione di interventi mirati”.
Al fine di incentivare i proprietari di cani all’utilizzo di dispositivi per rimuovere le deiezioni prodotte evitando di sporcare i marciapiedi , la Rap consegnerà domani alla polizia municipale una dotazione di sacchetti e palette da utilizzare per il recupero delle deiezioni canine che potranno essere consegnati fino ad esaurimento scorte ai proprietari dei cani muniti di microchip. Le sedi individuate dalla polizia Municipale sono: via Fileti19 (sede del nucleo Cinofili); via Montalbo 249 (Ufficio Igiene Pubblica, sanità e diritti degli animali)  e via Tira a Segno (Canile).
Si tratta di “Lindobox” e “Dog-Net” da utilizzare per il recupero delle deiezioni. Una prima fornitura di numero 10 scatole da 200 pezzi sarà consegnata già da domani mattina nelle predetti sedi comunali per una immediata distribuzione.