Cool Jazz/Suoni per la Città: parte la Xll stagione

LOCANDINA 2018

A Mussomeli, area periferica e marginale isolata fisicamente a causa di una viabilità inadeguata e obsoleta che, oltre ad assoggettare a notevole disagio le popolazioni residenti, non consente agli esterni di raggiungerla agevolmente, è riuscita a germinare e ad attecchire una iniziativa che ha dell’incredibile se si considerano le avverse condizioni socio culturali di cui si è detto

 

la Redazione

Grazie a quattro “ex ragazzi” che con tanto sacrificio avevano coltivato il loro amore per il Jazz, spostandosi spesso al Brass per ossigenarsi con della buona musica, nell’estate del 2006 è nata la COOL JAZZ , un’associazione musicale senza scopo di lucro che, come recita il suo statuto, “ ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza del Jazz e della musica moderna e contemporanea al fine di contribuire allo sviluppo culturale e sociale dell’ambito in cui opera.” La Cool Jazz, quindi, si pone l’obiettivo di creare opportunità per consentire, intensificare ed intessere relazioni fra gli abitanti: in definitiva uno strumento per trasformare ed integrare la collettività in comunità.Locandina 2006 2007

La prima stagione  prese l’avvio il 10 dicembre del 2006 con il sassofonista Rosario Giuliani, primo di sei concerti che segnarono la presenza tra l’altro dell’armonicista Giuseppe Milici e del sassofonista Orazio Maugeri. Nel corso degli altri anni l’associazione si è sempre sforzata, peraltro riuscendovi, di varare delle stagioni di alto profilo, segnate dalla presenza di musicisti di grande rilievo.

Fra i tanti ci piace ricordare, Enrico Rava, Fabrizio Sferra, Fabrizio Bosso, Francesco Cafiso, Dario Carnovale, Seamus Blake, Scott Kinsey, Tim Lefebure, Gary Novak,  Francesco Buzzurro , Marvi La Spina, Dan Kinzelman,  Joe La Viola, Ellade Bandini, Nik Mazzucconi, Paolo Birro, Stefano D’anna, Maurizio Giammarco, Dario Deidda, John Brandon Arnold, Vito Giordano, Claudio Giambruno, Cristiano Giardini, Pietro Tonolo, Seby Burgio, Irio de Paula, Xavier Girotto, Stjepkp Gut.

Dallo scorso anno, alla tradizionale stagione di COOL JAZZ/SUONI PER L A CITTA’ si è affiancata la programmazione di una serie di eventi raggruppati in un progetto organico che si è voluto denominare “Attraversamenti”.  Essi attraverseranno il Jazz manipolando interferenze e contaminazioni con lo scopo, oltre naturalmente di diffondere la cultura musicale, anche  di creare delle connessioni e di intensificare le relazioni e le sinergie fra le realtà di ricerca culturale.
Gli “Attraversamenti” hanno luogo nella sede dell’antico circolo Trabia-Emiliani-Giudici, posto all’interno dell’importante storico Palazzo Trabia. Il tentativo è quello di fare diventare questo luogo, fondativo della nostra comunità, un centro di attrazione, di scambio e fertilizzazione culturale, oltre che il nocciolo da cui potrebbe avviarsi finalmente la ripresa del centro antico del paese”.

La stagione del 2018, la XII, che avrà inizio il 2 marzo, sempre come ormai tradizione vuole presso l’Antica Pasticceria Normanna, vedrà il ritorno del prestigioso trio milanese degli Alboran. Si proseguirà giorno 6 Aprile con l’armonicista Max de Aloe e giorno 26 Aprile con la cantante Antonella Catanese. La conclusione, l’11 maggio, con il ritorno  di quello che ormai è diventato una importante realtà  nel panorama jazzistico internazionale, Dino Rubino al pianoforte, che sarà accompagnato da Tony Arco, tra i più apprezzati batteristi della penisola e da Nello Toscano, contrabbassista che costituisce un punto di riferimento essenziale per il jazz isolano e che sempre  ha prestato alla Cool Jazz,  il suo contributo e i suoi sapienti suggerimenti per la strutturazioni delle stagioni.
Gli eventi contemplati dal progetto “ATTRAVERSAMENTI” avranno inizio invece il 17 febbraio, con un percorso di suoni e una comunicazione sempre di Nello Toscano, che ci farà approfondire la conoscenza delle “Voci Jazz”. Si proseguirà il 17 marzo con “33 giri di parole”,  a cura del critico musicale Antonio Pancamo Puglia e del Dj Martino Gaziano, che ci parleranno e ci faranno ascoltare i vinili dei Pink Floyd. Con “percorrenze: dal Blues al Jazz”, il 14 aprile, sarà la volta del musicista Sandro Genco e della cantante Luisa Noto che saranno coadiuvati dall’attrice Adriana Tuzzeo. Concluderà il 5 maggio l’astrofisico e musicista Angelo Adamo, che ci intratterrà con una performance dal titolo: “dalla musica delle sfere alla voce del cosmo: storia di un suono inascoltabile”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *