Benessere psicofisico: quali i rimedi per un risultato soddisfacente?

salute e sport

Anno nuovo, nuovi propositi, anzi sempre gli stessi: come rimediare agli eccessi culinari e ai bagordi delle feste? Come ottenere un benessere psicofisico ottimale?

 

di  Giusi Serravalle

Anche questo inizio d’anno ci ripropone l’inevitabile tormentone: come rimediare agli eccessi e ai bagordi natalizi? E se poi pensiamo che solo qualche mese ci separa dalla bella stagione e dalla prova costume? Proviamo a tracciare un percorso salutare e appropriato che possa farci tornare ad uno stato psicofisico ottimale e, per farlo, sentiamo il parere di Antonio Dragotto, preparatore atletico e personal trainer presso la Martin Club di Palermo.

“Le strade da intraprendere sono sostanzialmente due, diverse ma complementari, quindi, inscindibili: corretta alimentazione e sana ed equilibrata attività fisica. Queste due strade sono lastricate da parecchi luoghi comuni, leggende metropolitane e intrugli miracolosi, tutti elementi che nel tempo hanno creato nelle gente tanta confusione ed errati programmi sia alimentari sia di allenamento.
Internet, anche in questo campo, ormai da qualche anno, fa da padrone con improponibili diete: della frutta, della verdura, solo proteine, solo carboidrati, dieta del digiuno, dieta bio, tutte soluzioni destinate a fallire nel giro di pochi giorni. Se poi parliamo di benessere fisico è anche peggio: video di modelle improvvisate, finti soldati in pensione che propongono allenamenti brevi e intensissimi, fanno la gioia di ortopedici, centri di fisioterapia e farmacie. A pagarne le spese sono gli sprovveduti che si avventurano in questi programmi deleteri, non solo per le articolazioni, ma anche per gli organi interni”.

Quali sono i rimedi per ottenere risultati soddisfacenti?
“I rimedi possono essere molteplici, si potrebbe scrivere un trattato interminabile ma, volendo sintetizzare, la regola per aver successo e soddisfazioni concrete è quella di affidarsi sempre a persone competenti e qualificate, che sapranno indirizzarci verso un percorso ottimale personalizzato. Parlando di alimentazione è facile cadere in errore, favoriti dalla gola o dal piacere della buona tavola, ma con piccoli accorgimenti ben registrati non saremo costretti ad alcuna rinuncia o a diete drastiche. Una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura, piccoli pasti frequenti, idratazione con 4/5 bicchieri d’acqua minimo giornalieri, una scelta di prodotti naturali a dispetto di cibi ricchi di conservanti e additivi ci daranno un aspetto gradevole, una pelle levigata e una robusta difesa immunitaria che ci preserverà dalle fastidiose influenze e dai ricorrenti raffreddori tipici di questo periodo invernale. Se a tutto questo uniamo una moderata attività fisica dove mettiamo in moto tutta la muscolatura e i grandi organi come cuore e polmoni, otteniamo il cocktail ideale per goderci senza patemi e lacrime di coccodrillo sia il buon cibo sia la forma fisica”.

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *