‘MINCHIATE Dette scritte sottintese’ di Sara Favarò

copertina Minchiate

Tra cultura popolare e studi demologici, civiltà materiale e folklore, fonti orali e tradizioni, dialettologia e ‘grammatiche’ del volgo, questo e altro su ‘MINCHIATE Dette scritte sottintese’, l’ultimo lavoro letterario di Sara Favarò

 

di  Redazione

‘MINCHIATE Dette scritte sottintese’, di Girolamo editore, è il 49° lavoro letterario della scrittrice ed esperta in storia delle tradizioni popolari, Sara Favarò.
Il libro fa parte della collana editoriale ‘Promemoria’ che accoglie e annota ‘documenti umani’ da tenere a mente, talvolta da ripescare. Tra cultura popolare e studi demologici, civiltà materiale e folklore, fonti orali e tradizioni, dialettologia e ‘grammatiche’ del volgo.

Sara-Favarò
Sara-Favarò

‘MINCHIATE Dette scritte sottintese’, raccoglie proverbi, modi di dire, modi di scrivere e di sottintendere legati al sesso, agli organi genitali e, in generale, a parti intime del corpo e di come, questo ramo delle tradizioni popolari, viene vissuto al femminile e al maschile, in pubblico e in privato, a prescindere dalle classi sociali di appartenenza. Una memoria condivisa, sebbene non sempre consapevole, quasi sempre avvolta da una vera o finta pudicizia, al di là di trasversale e generale interesse.

“Da che mondo è mondo, tutto ciò che concerne il sesso – dice la studiosa  – è sempre stato argomento ludico, trattato con più o meno disinvoltura, dalle persone appartenenti a qualsiasi ceto e condizione sociale ed economica. In Sicilia gli uomini parlavano tra loro di sesso e pronunciavano determinate parole sottovoce, così come facevano le donne. Non bisogna assolutamente pensare che le nostre ave non parlassero tra loro di sesso, anzi ci sono testimonianze di come questo argomento fosse quello da loro preferito, quando si riunivano e qualcuna di loro, magari più audace delle altre, confidava di conoscere un proverbio, un detto, che conteneva una ‘parolaccia’, una situazione spinta. Occasione per divertirsi in un mondo che riservava loro poche distrazioni e dove parlare di sesso rappresentava quel ‘proibito’ che, attraverso le parolacce o i suoi sottintesi, lasciava spazio ai fraintendimenti e allo svago”.
La presentazione è inserita nell’ambito della manifestazione ‘Novembre Letterario mese dedicato ai libri e alla lettura’ organizzata dal Comune di Roccapalumba in collaborazione con l’Associazione Talia di Lercara Friddi e che prevede altri tre appuntamenti con i libri.
La partecipazione agli incontri prevede il rilascio di un attestato valido per il conseguimento dei crediti formativi scolastici!

 Titolo: MINCHIATE Dette scritte sottintese
Autrice: Sara Favarò
 Editore: Di Girolamo
Pagine: 130
Costo: 9,90 Euro
www.digirolamoeditore.com
 www.sarafavaro.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *