I Colpi di Fulmine di Nino Martinez

Colpi di Fulmine

Novantadue anni e non sentirli. Nino Martinez, giornalista, scrittore, umorista, ha pubblicato un nuovo libro, come sempre divertente e raffinato

 

di  Clara Di Palermo

Arriviamo alla presentazione di Colpi di fulmine in perfetto orario, ma la presentazione del nuovo libro di Nino Martinez è appena iniziata.
Lo Spazio Cultura della libreria Macaone non è grandissimo, ma è straripante di persone. Lui, il protagonista di oggi, è placidamente seduto in poltrona, col suo solito sorriso, a metà tra il divertito e il beffardo.
Chi vi scrive conosce Nino Martinez da oltre 30 anni. Scrittore di un umorismo raffinato, elegante, signore, lontano da qualsiasi forma di volgarità o turpiloquio. Compirà 93 anni in novembre ma la sua verve umoristica è sempre la stessa “perché il segreto è ridere” dice.
In un’altra poltrona della libreria, è seduta sua moglie Mariella, compagna di vita, con la quale in settembre festeggerà le nozze di diamante, 60 anni insieme, sempre ridendo. E mangiando, dato che la signora Martinez è una cuoca molto apprezzata.

Nino Martinez
Nino Martinez

Colpi di fulmine riemerge improvvisamente dalla cantina di casa Martinez, mentre si cerca di rassettare ed eliminare un po’ di cose inutili. Lo ritrova la signora Mariella che lo consegna al marito.
“Avevo dimenticato di aver scritto questo libro – confessa Martinez – ma dopo il ritrovamento l’ho modificato parecchio, non voglio dire riscritto ma quasi”.
Ambientato in Spagna, è animato dalle vicende amorose di alcuni ragazzi dai nomi improbabili (“perchè ho scelto nomi così strani? Perché così non si dimenticano”) i cui colpi di fulmine sono destinati a non essere corrisposti. L’anima gemella resterà un miraggio, per colpa di Cupido che non ha saputo scoccare a dovere le sue frecce…..o non ha voluto?

La storia è ambientata in Spagna, perché?
“In realtà la Spagna c’entra come i cavoli a merenda – dice Martinez – ma non è il luogo che ha importanza nel mio libro. Ciò che ha valenza sono i sentimenti dei personaggi, perché un sentimento vale per il passato, per il presente e per il futuro. I sentimenti non hanno tempo”.

E del resto, lui di tempo se ne intende!
Del suo umorismo c’è traccia anche sul suo profilo Facebook.

Dice che non ama tutti questi aggeggi moderni, ma usa il pc e sta sui social, però…..
“Il computer ce l’ho da circa 5 anni (ma vi rendete conto…. ha iniziato a usarlo a 87 anni e adesso, a 92, sta tranquillamente su Fb!) e lo uso per scrivere. Facebook mi consente di chiacchierare e scambiare opinioni con amici, amiche…..del resto delle nuove tecnologie non capisco niente, ho un rifiuto”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *