Sanità: Garantire il diritto alla salute

diritto-alla-salute

Più prevenzione e risorse per il Servizio Sanitario Nazionale. Investimenti e politiche per rispondere alla insufficienza di risorse e servizi sanitari al Sud

 

di  Federconsumatori

Impossibile ignorare e sottovalutare il disagio dei cittadini costretti a pagare e spesso a rinunciare a cure necessarie e prevenzione: prestazioni ridotte, tempi di attesa incompatibili, ticket e super ticket… tutti elementi che sono divenuti insostenibili per molti cittadini.Federconsumatori ribadisce l’urgenza di garantire il diritto alla salute a tutti i cittadini, superando le crescenti disuguaglianze ed esclusioni.
È indispensabile, inoltre, investire nei servizi pubblici e nella prevenzione, per contrastare la crescente rinuncia alle cure da parte dei cittadini e impedire lo spostamento, più o meno esplicito, di risorse dal Servizio Sanitario Nazionale alla sanità privata.
Infine chiediamo di smentire il progetto di possibili esperienze di welfare aziendale, che Federconsumatori giudica non compatibile con il Servizio Sanitario Nazionale e gravemente pericoloso e dannoso per la salute dei cittadini.Federconsumatori Sicilia
Tutti questi elementi rischiano di compromettere ulteriormente la qualità dei servizi e riducono le possibilità di accesso alle cure da parte dei cittadini.
Invece, è di portata storica la sentenza emessa dal Tribunale di Ivrea in merito al caso del dipendente di una nota azienda di telefonia.
Il pronunciamento, riconoscendo il nesso causale tra un tumore al cervello e l’utilizzo del telefono cellulare, non solo offre spunti di approfondimento e discussione su una tematica che riguarda direttamente la vita quotidiana e la salute dei cittadini ma apre soprattutto ampi spazi di chiarimento sui possibili rischi legati all’utilizzo di tali dispositivi. Ciò vale soprattutto per i soggetti più a rischio, come giovanissimi e donne in gravidanza.
Siamo fermamente convinti che l’incolumità dei cittadini debba essere salvaguardata in ogni ambito e in ogni modo.

E’ necessario fornire garanzie scientifiche in merito ai potenziali effetti dannosi dei dispositivi elettronici, in cui utilizzo è ormai capillarmente diffuso. Federconsumatori ritiene urgente una approfondita campagna di informazione sul corretto utilizzo dei cellulari nonché attuare minuziosi controlli sulla sicurezza dei dispositivi al fine di tutelare la salute dei cittadini.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *