Francesco Vannini e Aurora D’Amico: concerti d’autore in quel di Palermo

Vannini e D'Amico

Prendiamo la più spiccata personalità artistica del panorama musicale siciliano e il folk inglese indipendente della palermitana Aurora D’Amico; adesso uniteli in un’unica serata presso il palco del Dorian di Palermo e lasciate che vi regalino autentici attimi di musica da prima fila. Il concertone è servito! 

 

di Eléna Vitrano

Stiamo parlando dei giovani Francesco Vannini e Aurora D’Amico che, insieme, lo scorso 7 maggio hanno regalato una serata degna “di note”. Entrambi cantautori ed entrambi con un disco di recente uscita (ovviamente disponibile sul mercato), i due artisti hanno deliziato il pubblico con ballate acustiche e sonorità pop, tanto delicate, quanto gradevoli.

Francesco Vannini e Aurora D’Amico: largo al talento!

Il tutto è cominciato intorno alle 20.00, presso il Dorian Art Pub, con un apericena più ricco che mai, tra crepes salate, sfincione bianco o classico, frittate, verdure grigliate, sformati di patate, riso, couscous e tanto altro ancora. E se è vero che pancia piena vuole riposo, non è questo il caso! Che lo spettacolo d’autore abbia allora inizio! FrancescoVannini_

Il nostro Francesco Vannini, con Daniele Zimmardi alla batteria e Marcello Castellucci al basso, ha portato sul palco i brani dall’ultima fatica discografica di Tornando a noi uscita per la Seahorse Recordings, le canzoni dell’apprezzato EP autoprodotto con la coproduzione artistica di Fabio Rizzo Dinecessitàvirtù, nonché quelle lasciate in eredità dalla band “Marcello e i Qualsiasi” nell’unico EP autoprodotto L’ultimo show; ci riferiamo quindi a testi come Il viaggio, Un uomo qualunque, Megalomania, Tornando a noi, I treni, Il grande varietà, Spenta la Tv e naturalmente la fortunatissima Bomboletta spray, applaudita in vari contesti in tutta Italia, grazia alla quale Vannini arrivò secondo al prestigioso Biella Festival e vinse la targa SIAE intitolata alla memoria di Sergio Endrigo “per la più spiccata personalità artistica”.
Sulla personalità artistica di Francesco non si dubita, così come non si dubita sulle emozioni che ha saputo regalare lo scorso 7 maggio e che continuerà a fare prossimamente presso nuovi palchi dell’isola.

In fatto di autentiche emozioni, anche Aurora D’Amico non si è risparmiata, deliziando il suo pubblico con svariate canzoni, tra cui anche i brani del disco Barefoot, il suo primo EP, “rigorosamente” in inglese. La bella cantautrice si caratterizza proprio per la sua internazionalità! Barefoot è stato infatti registrato in Inghilterra, prodotto da Nathan McKenzie per la Lion Man Production, e contiene sei tracce, tutte in lingua straniera. AuroraDAmico

Vocazione, dolcezza, ed eleganza… Sembra che questa giovane 22enne faccia sul serio: la sua è una musica sapientemente ispirata al british pop, al country e alle ballad americane, e pezzi come  To see your face, Patience, On this stone, What you knew before e Distance (attualmente in concorso nel music contest radiofonico di Radio Capital) ne sono un valido esempio.
Classe 1993 e tutt’altro che timida, Aurora D’Amico ha già partecipato a prestigiosi eventi (non solo locali), vinto borse di studio e alcuni contest, come quello degli artisti emergenti svoltosi in occasione della Festa dell’Unità del Mezzogiorno. Scrive canzoni in inglese da anni, prendendo spunto da storie realmente accadute o dal suo vissuto, nella speranza che anche altri possano identificarsi e trovare se stessi nelle sue parole.

Cos’altro dire su Francesco Vannini e Aurora D’Amico? Lui non ha più bisogno di presentazioni, lei sempre più vicina alla realizzazione del suo “sogno americano”, entrambi due talenti affermati nel panorama musicale siciliano e a cui auguriamo di conquistarne tanti altri, oltre i nostri confini, e sempre all’insegna della musica d’autore.

 

Questo articolo ha 1 commento

  1. Confermo tutto quello che si e’ scritto, volevo solo aggiungere che la musica di Aurora D’Amico e’ statacon messa ancor piu’ in risalto dalla sensibilita’ della ritmica di Ruggero Micciche’ altro giovane musicista con un futuro predestinato, che con il suono della sua batteria ha caratterizzato e accompagnato con eleganza la musica di Aurora.
    Volevo solo fare una precisazione.
    Cordialmente

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *